Il trono dei Moghul. La saga dei grandi imperatori dell’India

Il trono dei Moghul. La saga dei grandi imperatori dell'India Titolo: Il trono dei Moghul. La saga dei grandi imperatori dell’India
Autore: Abraham Eraly
Traduttore: M. E. Morin
Editore: Il Saggiatore
Anno edizione: 2013
Pagine: 495 p.
EAN: 9788856503760

Nel novembre 1525, Zahiruddin Muhammad Babur, discendente di Tamerlano e Gengis Khan, partì dalla Fergana con un esercito di dodicimila uomini per il Khyber Pass, attraversò il fiume Indo e raggiunse il Punjab. Sei mesi dopo, a Panipat, combatté la battaglia più importante della sua vita e annientò l’imponente esercito afghano del sultano Ibrahim Lodi, imperatore dell’Indostan. Il dominio della dinastia Moghul era iniziato. Così l’impavido Babur diede vita al più grande impero mai visto in India. Dal 1526 al 1707, la dinastia Moghul fornì a questo paese una nuova stirpe di potenti sovrani originari dell’Asia Centrale, che avrebbero unificato il subcontinente sotto il loro dominio. Con i Moghul l’India raggiunse mirabili vette in tutte le arti: letteratura e poesia, musica, pittura e architettura. Furono realizzate splendide residenze in stile persiano, cortili e padiglioni sparsi armoniosamente tra specchi d’acqua e verdi giardini, moschee e minareti di eccelsa bellezza e il Taj Mahal, il sublime mausoleo che il sultano Shah Jahan fece erigere per la defunta, amatissima moglie. Abraham Eraly tesse una storia fitta di carne e sangue, e attraverso i documenti dell’epoca riporta in vita gli imperatori Moghul: il capostipite Babur, il mistico Humayun, l’enigmatico Akbar, Jahangir e Shah Jahan amanti dei piaceri della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *