La peste, passato e presente

La peste, passato e presente Titolo: La peste, passato e presente
Autore: Giorgio Cosmacini,Andrea W. D’Agostino
Traduttore:
Editore: Editrice San Raffaele
Anno edizione: 2008
Pagine: 203 p.
EAN: 9788886270618

Ogni malattia epidemico-contagiosa del passato ha avuto nella peste la misura della propria violenza: vaiolo, colera, tubercolosi, “spagnola”. Peste del duemila è stata detta l’AIDS. La peste stessa è anche la pietra di paragone delle odierne malattie infettive attestate nell’Africa nera o nell’Estremo Oriente e che di tanto in tanto si profilano inquietando. In più sedi del globo, anche nel Middle West nordamericano, il contagio si annida come “peste silvestre” di roditori, pronta a fare il salto interspecifico in “peste domestica” con destinazione uomo. Il libro segue la storia delle tre grandi pandemie che hanno flagellato l’umanità, dalla peste romano-gotica, a quella medievale-moderna che fa da cornice al Decameron e ai Promessi Sposi fino a quella attuale, esordita a fine Ottocento e non ancora estinta. Accanto alla malattia vengono illustrate anche le diverse provvidenze sanitarie messe in campo nei secoli, documentate grazie al Fondo D’Agostino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *