La strada degli alpini. Doss Trento 1940-1943

La strada degli alpini. Doss Trento 1940-1943 Titolo: La strada degli alpini. Doss Trento 1940-1943
Autore: Filippo Degasperi,Andrea Selva
Traduttore:
Editore: Curcu & Genovese Ass.
Anno edizione: 2008
Pagine: 136 p., ill.
EAN: 9788889898420

Mentre il Comune di Trento si prepara a riaprire, dopo quasi vent’anni, la strada degli alpini, questo libro ne ricostruisce le origini e la storia. Attraverso le testimonianze (e gli archivi privati) di tre alpini tuttora viventi, scopriamo come trecento soldati lavorarono per tre anni tra il 1940 e il 1943 per costruire la via d’accesso all’acropoli alpina che il duce voleva sul Doss Trento. Il progetto dell’acropoli non vide mai la luce, è rimasta invece questa strada con i muraglioni di sassi squadrati a mano e la galleria elicoidale scavata nella roccia con la cappella di Santa Barbara all’interno. I documenti storici ci raccontano quanti uomini (molti) e quanti mezzi (pochi) furono impiegati per portare a termine l’opera. Le immagini ci mostrano le tecniche di lavoro dell’epoca, con l’impiego di muli e buoi per trasportare sul colle massi giganteschi. Le testimonianze di chi c’era rivelano che quella strada salvò la vita ai suoi operai che, lavorando come scalpellini e manovali, evitarono la partenza per il fronte. Quella della strada del Doss Trento – chiusa da troppo tempo per i lavori di ristrutturazione – è una storia che la città di Trento ha ormai dimenticato. Ma con la riapertura al pubblico i bambini degli anni Settanta, quelli che andavano con il padre a vedere quella scritta scavata nella roccia – “Per gli alpini non esiste l’impossibile” – porteranno i loro figli sul colle di Trento per imparare la storia degli alpini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *