La vittoria smarrita. Legittimità e rappresentazioni della Grande Guerra nella crisi del sistema liberale (1919-1924)

La vittoria smarrita. Legittimità e rappresentazioni della Grande Guerra nella crisi del sistema liberale (1919-1924) Titolo: La vittoria smarrita. Legittimità e rappresentazioni della Grande Guerra nella crisi del sistema liberale (1919-1924)
Autore: Andrea Baravelli
Traduttore:
Editore: Carocci
Anno edizione: 2006
Pagine: 231 p.
EAN: 9788843037537

La Grande Guerra rappresenta un tornante decisivo della storia del ventesimo secolo in quanto non solo funzionò da formidabile acceleratore storico, ma innescò anche consistenti fenomeni d’omologazione. Nell’immediato, però, il conflitto influì sulle società europee – e sui rispettivi sistemi politici soprattutto per il suo carico di tensioni e per l’instabilità generata. Nel nostro paese la risorsa retorica della “guerra vittoriosa” fu poco efficace favorita dalla rapidità del crollo liberale, prevalse l’immagine del conflitto quale vettore fondamentale dell’affermazione fascista, e fu il fascismo a comprenderne l’importanza ai fini della gestione del consenso sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *