Malattie, medici e medicine nella Noto dell’Ottocento

Malattie, medici e medicine nella Noto dell'Ottocento Titolo: Malattie, medici e medicine nella Noto dell’Ottocento
Autore: Concetta Muscato Daidone
Traduttore:
Editore: CMD
Anno edizione: 2006
Pagine: 144 p., ill.
EAN: 9788890227011

La cultura scientifica siciliana fino alla fine dell’Ottocento non è rimasta estranea al movimento scientifico rinnovatore, nato con la Rivoluzione Francese, e la Sicilia s’inserisce perfettamente nel contesto europeo: è questa la tesi che l’autrice sostiene nell’opera partendo da una città, come Noto, che dal 1837 al 1865 è Capoluogo della Valle di Noto. Solitamente la cultura di questa città è stata analizzata in campo letterario-poetico, ma l’aspetto scientifico, e in particolare igienico e medico, è stato tralasciato. Vari i temi trattati in questo lavoro: epidemie e malattie, cultura e medicina a Noto nell’Ottocento biografia e analisi delle opere dei più importanti medici netini del diciannovesimo secolo, quali Angelo Cavarra, Antonio Sofia, Giuseppe Conforti, Francesco Conforti e Carmelo Melfi contatti e rapporti di queste personalità con illustri medici d’oltralpe: François Magendie, Guillaume Dupuytren, Alfred-Armand Velpeau, Armand Trousseau, Theodor Billroth, per non citarne che alcuni. Rilevante l’analisi dell’opera di Angelo Cavarra “Des maladies de la femme”, per la prima volta tradotta in italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *