Ortodonzia nella dentizione mista

Ortodonzia nella dentizione mista Titolo: Ortodonzia nella dentizione mista
Autore: Luz D’Escriván De Saturno
Traduttore:
Editore: Edi. Ermes
Anno edizione: 2009
Pagine: 528 p.
EAN: 9788870513431

Un libro dedicato in maniera particolare al periodo della dentizione mista, che va dal termine della dentizione primaria al completamento della dentizione permanente (da 6 a 13 anni di età), durante il quale accadono cambiamenti intensi che possono essere seguiti da periodi di apparente riposo, senza un’uguale costanza e regolarità in tutti gli individui.Nel volume viene trattato lo sviluppo normale dei denti, dei mascellari e della muscolatura associata nelle diverse età al fine di ottenere strutture dentofacciali il più possibile idonee alle funzioni di masticazione, fonazione, deglutizione e respirazione. La crescita guidata può dare risultati straordinari, ma i pazienti devono essere visitati il più presto possibile per ottenere le correzioni migliori e più stabili delle malocclusioni e delle anomalie dentofacciali.Il libro è diviso in quattro sezioni ciascuna incentrata su aspetti diversi tra loro coordinati:sviluppo normale della dentizione in cui si descrive non solo l’aspetto dei denti, ma anche il modo in cui essi, i mascellari e le strutture neuromuscolari funzionano, quindi le funzioni del complesso dentale e craniofaccialediagnosi dei problemi ortodontici nella dentizione mista, in particolare dei problemi non scheletrici e delle discrepanze dentali un’attenzione particolare è dedicata all’analisi scheletrica, basata su strumenti diagnostici che consentono di ottenere numerose informazioni, quali l’entità e la direzione della crescita, le potenzialità per una crescita guidata, l’alterazione della direzione di crescita necessaria per ottenere le posizioni e le funzionalità dentali ottimalibiomeccanica del movimento dentale e la crescita guidata delle strutture ossee di sostegno: vengono descritte le modalità di azione e il tipo di applicazione delle diverse forze, così come il loro effetto sulle componenti scheletriche e dentali del complesso craniofaccialediversi tipi di trattamento, considerando che l’obiettivo principale del trattamento precoce, che di solito viene iniziato al termine della transizione verso la dentizione mista, è quello di eliminare le anomalie scheletriche, neuromuscolari e dentali. Il “perché” e il “come” sono domande importanti, ma il “quando” è fondamentale nelle decisioni sul trattamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *