Perduto il Paradiso

Perduto il Paradiso Titolo: Perduto il Paradiso
Autore: Cees Nooteboom
Traduttore: F. Ferrari
Editore: Iperborea
Anno edizione: 2006
Pagine: 168 p.
EAN: 9788870911466

Alma e Almut, due ragazze brasiliane di origine tedesca, coltivano un sogno segreto: andare un giorno in Australia, addentrarsi nell’immenso deserto costellato di simboli misteriosi e di luoghi sacri, immergersi nell’enigmatica e affascinante cultura aborigena. Il sogno diventa progetto, salvezza, via di guarigione quando Alma, una notte, capita casualmente nella favela di Paraisópolis e subisce una violenza di gruppo. In fuga da quell’inferno che porta il nome del Paradiso, in fuga dall’esistenza ordinata e borghese del suo quartiere, Jardins, Alma e Almut vanno alla ricerca dell’Eden, del mondo primordiale e carico di senso che si nasconde nel cuore dell’Australia. Ma anche quel paradiso è perduto, una barriera di parole, concetti, immagini, separa il “tempo del sogno” dall’esperienza quotidiana dell’uomo ­ e della donna ­ occidentale. Quasi come un simbolo, una manifestazione visibile di questa distanza incolmabile, un giovane pittore aborigeno accoglie Alma nell’intimità del suo corpo, senza però concederle mai di accedere alla sua interiorità, al suo linguaggio segreto. Ad Alma non resta dunque che farsi angelo lei stessa, seppure in modo piuttosto sorprendente e non convenzionale, e portare nel mondo la luminosità di un’esistenza diversa e più intensa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *